Naufragati nell’indifferenza

Altri 130 morti nel Mediterraneo, a largo della Libia. Lasciati morire nell’indifferenza delle autorità libiche e italiane, che per un giorno intero si sono rimpallate le responsabilità su chi dovesse intervenire, come se la questione non riguardasse il salvataggio di vite innocenti, ma lo svolgimento di una inutile pratica amministrativa. Non sto qui a riportareContinua a leggere “Naufragati nell’indifferenza”

Non è nostra, è in prestito

Non è un caso che quando ci troviamo a vedere un paesaggio o uno scorcio nel quale la natura regna incontrastata utilizziamo la parola ‘incontaminata‘. Inconsciamente sappiamo e lo esprimiamo, anche se in modo inconsapevole, che ciò che contamina, che sporca e in qualche modo avvelena è la mano dell’uomo. Dai tempi di Adamo edContinua a leggere “Non è nostra, è in prestito”

Anticorpi

E’ notizia di questi giorni che la Direzione Distrettuale Antimafia di Firenze sta portando avanti un’indagine relativa ad un presunto traffico di rifiuti provenienti dalla zona del cuoio e di smaltimento illecito degli stessi: a quanto risulta dalle indagini portate avanti fino a questo momento, una parte dei rifiuti provenienti dagli scarti di produzione diContinua a leggere “Anticorpi”

I sentieri e la meta

Quando ero ragazzo amavo tantissimo giocare a basket, era di gran lunga il mio sport preferito; anche oggi, a dire la verità, nonostante sia un grande appassionato di calcio, se devo scegliere, scelgo la palla a spicchi. Anche ora, a distanza di trent’anni, se dovessi indicare i rimpianti più grandi che mi porto dietro, unoContinua a leggere “I sentieri e la meta”

La luce fra le ombre

Non ho mai avuto una particolare fiducia in me stesso, negli anni dell’adolescenza non sono stato un leader. Certo, probabilmente ero abbastanza intelligente da non seguire chiunque senza riflettere, ma non mi sentivo abbastanza forte da mettermi a ‘tirare’ un gruppo. Per anni non mi sono mai domandato quanto fosse importante la mia vita, forseContinua a leggere “La luce fra le ombre”

Capitani della spiaggia

Quando eravamo in Angola, insieme ad Elisa avevamo preso l’abitudine di andare sulla spiaggia, alla fine della giornata e prima del tramonto, per raccogliere le conchiglie che la corrente dell’oceano Atlantico portava ogni giorno a riva. Il lungo mare era vicino alla missione all’interno della quale vivevamo, anche se il percorso, ogni giorno, non eraContinua a leggere “Capitani della spiaggia”

Fra diplomazia e inadeguatezza

L’atteggiamento provocatorio e volgare del presidente turco Erdogan, che ieri ha lasciato letteralmente in piedi la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, ha suscitato ovvie e giuste proteste e una marea di reazioni indignate. Ed altrettante critiche ha raccolto il presidente del Consiglio Europeo, Charles Michel, che si è accomodato al suo postoContinua a leggere “Fra diplomazia e inadeguatezza”

Una ingiustificabile soddisfazione

Stavolta c’è poco da essere diplomatici: quelle che Draghi ha usato ieri per esprimere “soddisfazione per quello che la Libia fa nei salvataggi” sono parole scandalose e ingiustificabili. Tutti sanno, perchè documentato da organismi indipendenti e persino dalle Nazioni Unite, che quando i migranti vengono ‘salvati’ in mare aperto dalla guardia costiera libica è soloContinua a leggere “Una ingiustificabile soddisfazione”

Un vaccino contro l’indifferenza

Il presidente americano Joe Biden, intervenendo sulle televisioni nazionali americane in occasione della Pasqua, ha detto che vaccinarsi contro il Covid-19 è “un obbligo morale“. Pur condividendo molto il suo appello alla responsabilità personale e collettiva di chi può ricorrere all’unico strumento efficace per sconfiggere finalmente la pandemia, non posso non cogliere il senso egoisticoContinua a leggere “Un vaccino contro l’indifferenza”

Al di là del muro

Ho davanti a me l’immagine impressionante e dolorosa dei due bambini gettati da 4 metri di altezza al di là del muro che separa gli Stati Uniti dal Messico. Un fotogramma che lascia sbigottiti e attoniti. Sono loro, anche loro, oggi i crocifissi della storia: i 550 bambini al giorno (550 al giorno) che oltrepassanoContinua a leggere “Al di là del muro”