Poche idee, ma…confuse

Complice il periodo estivo e ancora vacanziero, sembra che ieri i politici nostrani abbiano fatto a gara a rilasciare più dichiarazioni possibili, e non è una novità, e a dimostrare di avere non molte idee ma particolarmente confuse. E anche questo, purtroppo, non è un fatto isolato. Come spesso gli capita ha iniziato Matteo Salvini,Continua a leggere “Poche idee, ma…confuse”

L’alibi della storia e la (cruda) realtà

Il presidente Biden, ieri, è intervenuto nuovamente sulla situazione in Afghanistan, sostenendo che la storia gli darà ragione. Ho dei dubbi sul fatto che abbia ragione, mi sembra più evidente che si affidi ai giudizi della storia chi sa di avere la condanna del giudizio presente, della cronaca. E la cronaca di oggi dice, loContinua a leggere “L’alibi della storia e la (cruda) realtà”

Tre insegnamenti dalla situazione afgana

Dalle drammatiche vicende afgane mi sembra che emergano almeno tre insegnamenti importanti. Il primo e forse il più evidente è che uno Stato non si crea con una guerra e con una successiva occupazione armata. Con una guerra, al massimo, si può sconfiggere un nemico. Quasi mai annientandolo, peraltro, come le vicende di questi giorniContinua a leggere “Tre insegnamenti dalla situazione afgana”

Bambini che ridono

Perché i bambini ridono tanto e spontaneamente? Perché non conoscono ancora i problemi della vita? Niente di più sbagliato. I problemi dei bambini sono proporzionati alla loro età, nel migliore dei casi, ma non per questo sono meno importanti di quelli degli adulti. E allora, perche? I bambini ridono perché sono puri, perché hanno ancoraContinua a leggere “Bambini che ridono”

Eternità

L’eternità non ci appartiene, ma ne facciamo parte, nell’infinita continuità delle generazioni: il senso dell’essere parte di un tutto. L’egoista finisce con se stesso la sua vita solitaria, chi ama, invece, dona quel pezzo di sé che continua a vivere negli altri.

La bellezza di ciò che siamo

La bellezza di ciò che siamo, oltre il giudizio della gente e la difficoltà di accettarci, di amare anche i nostri difetti. Siamo meglio di come ci vediamo, la perfezione non esiste, esiste la nostra realtà, unica e irripetibile. Accettarci come siamo, è quella la nostra perfezione e l’inizio della strada per migliorarci ancora, lungoContinua a leggere “La bellezza di ciò che siamo”

Come salvarsi?

“Nessuno si salva da solo, o ci salviamo in comunità o non ci salviamo.” PAPA FRANCESCO Una comunità è un insieme di persone unite fra loro da rapporti sociali, linguistici e morali, vincoli organizzativi, interessi e consuetudini comuni. Per far parte di una comunità, quindi, non è sufficiente viverci dentro, ma è fondamentale riconoscersi inContinua a leggere “Come salvarsi?”